Narduolo (PD): “Padova prima provincia in Veneto per interventi finanziati dal piano del Governo Bellezza@”

L’iniziativa “Bellezza@ – Recuperiamo i luoghi culturali dimenticati” era stata annunciata l’8 maggio 2016 dall’allora Presidente del Consiglio Matteo Renzi e consisteva in un fondo di 150 milioni di euro resi disponibili dal CIPE per finanziare interventi di recupero o restauro di luoghi culturali oppure per realizzare progetti culturali particolari. Chiunque – cittadini, amministrazioni comunali, associazioni – poteva inviare la propria segnalazione via mail tramite l’indirizzo bellezza@governo.it; nel giro di un paio di settimane le email hanno raggiunto quota 140.000 per un totale di circa 8000 luoghi e progetti segnalati in tutta Italia (molti cittadini hanno infatti segnalato lo stesso luogo). A Palazzo Chigi non ci si aspettava una risposta di tali dimensioni ed infatti il lavoro della commissione nominata ad hoc per valutare a quali progetti assegnare le risorse è durato parecchi mesi. Finalmente oggi è stata pubblicata la graduatoria finale che vede impegnati tutti i 150 milioni di euro su un totale di 273 progetti in tutta Italia.
Com’è andata in Veneto? Le sette province venete vedranno finanziati un totale di 28 progetti: uno a Rovigo, uno a Venezia, tre a Vicenza, quattro a Treviso e a Belluno, sette a Verona, otto a Padova. 
In provincia di Padova gli interventi finanziati riguardano: l’ex tratto ferrato di via dei Ronchi in zona Camin a Padova (150.000 euro), il municipio di Megliadino San Fidenzio (170.000 euro), l’oratorio della Madonna del Carmine a Massanzago (196.700 euro), l’ex teatro parrocchiale e l’oratorio di S.Agnese a Vighizzolo (245.000 euro), la Torre dell’Orologio a Camposampiero (310.000 euro), la Barchessa Gurian a Bagnoli di Sopra (420.000 euro), il Castello di Este (500.000 euro), il Loggiato Palladiano a Piazzola sul Brenta (800.000 euro). Il totale dei contributi che arriveranno dal Governo ammonta a circa 2,8 milioni di euro.
“Una bella sorpresa di fine anno, molto attesa, che ci consente di confermare un altro impegno preso dal Governo in questa legislatura tanto bistrattata da tutti – commenta con soddisfazione Giulia Narduolo, deputata della Commissione Cultura della Camera – Padova è la prima provincia del Veneto per numero di progetti finanziati (otto), di cui la metà si trova in comuni della bassa padovana. In diversi casi, l’iniziativa di Bellezza@ aveva suscitato una mobilitazione dal basso promossa da amministratori o associazioni, che chiedevano ai loro concittadini di segnalare uno specifico luogo o bene culturale bisognoso di interventi di recupero e restauro, penso ad esempio alla Barchessa Gurian di Bagnoli. Evidentemente chi ha più saputo dimostrare di essere una comunità legata ad un bene culturale identitario ha portato a casa un bel risultato. Quello di Bellezza@ – conclude l’on. Narduolo – è l’ennesimo esempio di come, in questa legislatura, gli investimenti in campo culturale hanno ritrovato un ruolo centrale nelle priorità di Governo e Parlamento.”